Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24899 - pubb. 20/02/2021

Concordato preventivo: facoltatività della transazione fiscale nel regime ante novella dell'art. 1, comma 81, della l. n. 232 del 2016

Cassazione civile, sez. V, tributaria, 16 Ottobre 2020, n. 22456. Pres. Magda Cristiano. Est. Leuzzi.


Concordato preventivo – “Transazione fiscale” ex art. 182 ter l. fall. nel testo introdotto con d.lgs. n. 5 del 2006 e anteriore alla novella dell'art. 1, comma 81, della l. n. 232 del 2016 – Facoltatività e accessorietà dell’istituto – Sussistenza – Fondamento



In tema di concordato preventivo, la cd. transazione fiscale di cui all'art. 182-ter l. fall., nel testo introdotto dal d.lgs. n. 5 del 2006 e successivamente modificato, ma non ancora novellato dall'art. 1, comma 81, della l. n. 232 del 2016, che ha segnato l'obbligatorietà del procedimento ivi descritto in funzione della riduzione dei crediti tributari, si configura come istituto facoltativo e accessorio, essendo rimessa al debitore la facoltà di ricorrervi e rimanendo per questi ferma la possibilità di prospettare la falcidia o la dilazione del pagamento di tutte le proprie passività fiscali, o anche solo di parte di esse, direttamente nella proposta di concordato. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale